Imprese bicentenarie, la longevità è un primato tutto italiano

Non solo Paese con un massiccia presenza di imprese ultracentenarie ma anche territorio fertile per le imprese la cui storia ha tagliato il traguardo della  bicentenarietà. 
 
L’Italia mantiene il suo primato mondiale per numero di Hénokiens, ovvero di aziende familiari con almeno 200 anni di vita, riunite nell’associazione che eleva a vanto e orgoglio italiani la longevità e la competitività qualitativa sui mercati internazionali. 
 
L’associazione Henokiens è nata nel 1981, ideata da Gérard Glotin, Chairman di Marie Brizard e discendente del creatore della prima anisette nel 1755. Con l’aiuto di 164 Camere di Commercio e 25 attaché di varie Ambasciate, Glotin è stato in grado di identificare, dopo un lungo lavoro di ricerca, 74 Aziende con precisi requisito storici, selezionandone tra queste una trentina grazie all’adozione di criteri di scrematura sempre più selettivi. 
 
I criteri che identificano gli Hénokiens sono una longevità aziendale di almeno 200 anni continuativi, una storia in cui la stessa famiglia sia proprietaria o detenga la maggioranza come share holder, dove uno degli appartenenti alla famiglia è tra i fondatori e dirige l’azienda o è membro del board direttivo. 
 
Il nome Henokiens deriva dal greco Henok (or Enoch), patriarca e figura biblica. Figlio di Caino e padre di Matusalemme, secondo le Scritture sarebbe vissuto per ben 365 anni, massimo simbolo di longevità.
 
I prestigiosi Hénokiens italiani operano nei più disparati settori merceologici, dall’enogastronomia all’industria tessile, dall’industria pesante all’energia, dall’arredamento al settore musicale. Ne fanno parte Liquirizia Amarelli (Rossano, Calabria), l’industria navale Augustea di Napoli, Barovier di Murano e Toso di Marcon. A Gardone Val Trompia, vicino a Brescia, c\'è la fabbrica d\'armi Beretta, a Maglio di Goito )Modena) ha il suo stabilimento la Cartiera Mantovana. A Cervarese Santa Croce (Padova) c\'è la Fonderia Campane Daciano Colbachini e Figli Stabilimento Pontificio, mentre a Sulmona prospera la Fabbrica Confetti Mario Pelino.
 
Il Nord Italia vanta Crespi, impresa di Ghemme (Novara), in Veneto operano la distilleria d\'acquavite Ditta Bartolo Nardini di Bassano del Grappa, a Conegliano la Garbellotto  “Arte dei bottai”. Ha sede centrale a Milano il Gruppo Falck,  mentre a Vicenza troviamo il Lanificio G.B. Conte e a Lainate vicino a Milano la Monzino 1750. Chiude questa esclusiva  carrellata di marchi longevi il lanificio Piacenza, che produce Cashemere dal lontano 1733.