Ricasoli, debutta Antico Feudo della Trappola 2018

Vigneti di Brolio 2 CopiaLa collezione di Ricasoli si espande con Antico Feudo della Trappola, blend di Sangiovese (60%), Cabernet Sauvignon (25%) e Merlot (15%) che ben esprime il carattere del territorio. Dedicato all’omonimo castello fortificato per molti secoli di proprietà della famiglia Ricasoli, ne omaggia la storia anche nell’elegante etichetta che mostra lo stemma del ramo originario di Brolio.

Oggi, stappando le prime bottiglie, colpisce subito l’intensità dei profumi – frutta rossa matura, spezie e tabacco – unita a grande freschezza e morbidezza. Alla raffinata definizione aromatica del vino, che esalta le caratteristiche distintive dei vitigni del blend, concorrono sia la perfetta qualità delle uve portate in cantina, frutto di un’ottima annata, sia la scelta del processo di vinificazione che per questo vino ha compreso due settimane in vasche d’acciaio e circa 9 mesi di affinamento in grandi botti, i tonneaux.

Ma non è tutto. Antico Feudo della Trappola è anche il primo vino della gamma che riporta la certificazione Equalitas nel retro dell’etichetta. Conferita da Valoritalia, è il riconoscimento dell’impegno in favore di una sostenibilità a tutto tondo che a Brolio è già realtà da molti anni e che si poggia su tre pilastri: non soltanto il massimo rispetto dell’ambiente, ma anche scelte attente all’impatto economico e sociale della nostra attività.

www.ricasoli.com