Firenze, il Fiorino d’Oro 2021 a Giusto Manetti Battiloro Spa

battiloroLo scorso giugno, in occasione delle celebrazioni di San Giovanni, patrono di Firenze, il Sindaco Dario Nardella ha reso omaggio alla Giusto Manetti Battiloro SPA, associata della nostra Unione, conferendogli il Fiorino d’oro, la massima onorificenza della città in cui l’azienda è nata e ha, ancora oggi, il suo quartier generale. Su indicazione del Primo Cittadino, il riconoscimento è stato consegnato nelle mani della neo-presidente dell’azienda, la Dott.ssa Angelica Manetti, per l’alto valore simbolico del suo ruolo di donna imprenditrice e come segno di rinascita dopo la pandemia. Nella storia plurisecolare della Giusto Manetti Battiloro, la Dott.ssa Angelica Manetti è la prima donna ad assumere il ruolo di presidente.

Nello spiegare le motivazioni del conferimento dell’onorificenza, il Comune di Firenze ha sottolineato l’importanza della tradizione familiare dei Manetti che si tramanda da quindici generazioni e che dal tempo dei Medici è un simbolo della sapienza artigianale fiorentina nel mondo. Il premio, spiega la nota del Sindaco, è al contempo un riconoscimento della capacità imprenditoriale dell’azienda e del valore del brand Giusto Manetti Battiloro, che nel 2020 ha festeggiato i 200 anni dal passaggio da bottega di famiglia a vera e propria impresa, che dal 1820 è capace di fondere in maniera straordinaria “tecnologia, innovazione, amore per il lavoro e sapienza artigianale, producendo la foglia d’oro che splende in ogni angolo del mondo sui più importanti monumenti”.

Ritirando il riconoscimento, la Dott.ssa Angelica Manetti ha voluto ringraziare tutti gli straordinari artigiani che dal 1600 hanno affiancato la sua famiglia e condividere il suo orgoglio con tutte le persone che, grazie al lavoro svolto per l’azienda, hanno contribuito a scrivere una delle pagine più importanti della storia dell’antico mestiere dei battiloro.

Il Fiorino d’oro viene assegnato ogni anno dal Comune di Firenze a persone, aziende e associazioni che vengono scelte come esempi di eccellenza nell’impegno civico, sociale, filantropico, culturale e sportivo. Il pubblico encomio viene attribuito a persone di comprovata probità che abbiano dato lustro alla città e reso un servizio alla comunità. “Il Fiorino d’oro è il grazie della città a coloro che si impegnano per Firenze – ha spiegato il Sindaco di Firenze, Dario Nardella -. È un modo per ringraziare le persone e le realtà che lo ricevono e per stimolarle a fare sempre di più e a portare il nome di Firenze sempre più in alto affinché il nostro presente e il nostro futuro siano all’altezza del nostro passato”.

www.manetti.com