I 200 anni di Giusto Manetti Battiloro e il restauro del Big Ben

manetti 2Il 2020 ha segnato il bicentenario della fondazione della nostra associata Giusto Manetti Battiloro 1820. Una ricorrenza importante, impreziosita da un altro incarico di prestigio: l’impresa fiorentina, massima espressione dell’antico mestiere del battiloro, è stata tra le sei aziende selezionate per il restauro del Big Ben (la famosa torre dell’orologio di Londra), opera alla quale contribuirà con la produzione delle sue 300.000 foglie d’oro.

Giunta alla quindicesima generazione forte di oltre 400 anni di esperienza familiare (già nel 1802 l’antenato Matteo Manetti fu nominato “Orefice dell’Opera” dal Granduca di Toscana dopo il restauro eseguito per la ricollocazione della palla di bronzo dorato della Cupola del Duomo di Firenze colpita da un fulmine) e trasformata da bottega in azienda nel 1820, la Giusto Manetti Battiloro basa il proprio successo e la propria politica su quattro pilastri: valore della tradizione, amore per la qualità, importanza dell’etica, investimento in innovazione.

Oggi l’impresa fiorentina esporta in tutto il mondo l’eccellenza dei suoi prodotti 100% made in Italy. Tutte le fasi della produzione e del confezionamento della foglia d’oro e d’argento vengono effettuate nel nuovo quartier generale, che si stende su una superficie di 8000 metri quadrati nell’area industriale di Campi Bisenzio, alle porte di Firenze e a pochi km da dove, all’inizio del 1600, è cominciata la straordinaria storia dei Manetti Battiloro.

In attività dal 7 gennaio 2013, lo stabilimento è stato progettato seguendo la filosofia del total quality management per assicurare un servizio eccellente e flessibile ai clienti, ampliare l’offerta di soluzioni custom, garantire sempre la migliore qualità dei prodotti, ottimizzare i tempi di produzione e prendersi cura del benessere dei lavoratori.

www.manetti.com